INFO UTILI

 

Parco: 9,30-11,45 (dal lunedì al sabato). Il parco è visitabile solo su prenotazione (tel. 081-2301030).Grotta di Seiano: 9,30-11,45 (lunedì, mercoledì e venerdì). Grotta di Seiano e area dei teatri: 9,30-13,00 (martedì, giovedì e sabato). La durata media di visita dell'intero percorso è di circa un'ora.

 

 

Indirizzo:

Discesa Coroglio, 36 - 80123 Napoli (NA)

 

 

Telefono:

081-2301030

 

 

Ingresso:

Gratuito

E' previsto il servizio di visite guidate (prenotare telefonando al numero 081-2301030). Con ArteCard sconto del 35%.

 

Come arrivare

  • Ingresso Grotta di Seiano
  • Vista dalla Grotta
  • Teatro

Parco Archeologico Pausylipon - Grotta di Seiano

 

 Il percorso archeologico molto suggestivo, inizia al termine della Discesa Coroglio con l'imponente accesso della Grotta di Seiano, in realtà  una galleria artificiale realizzata in epoca romana dall'architetto Lucio Cocceio e "ristrutturata" per interessamento di Ferdinando II di Borbone.

Il traforo, della lunghezza di circa 780 m (larghezza: 4-7 m; altezza: 4-9 m), attraversa la collina tufacea di Posillipo, collegando l'area di Bagnoli e dei Campi Flegrei con il Vallone della Gaiola.

Dei tre cunicoli, che davano luce e ventilazione al percorso, ne restano aperti solo due (in uno di questi sir Arthur Conan Doyle, il creatore di Sherlock Holmes, rimase incastrato durante una visita).

Passata la grotta si giunge, attraverso un sentiero fiancheggiato dalla tipica vegetazione mediterranea, all'area della villa di Pollione (alla quale, prima del traforo, si arrivava soltanto via mare).

L'area comprende straordinari resti archeologici di un teatro con un splendida struttura, costruita sfruttando il pendio naturale della collina (secondo la tecnica tipica greca): 13 ordini di sedili nell'ima cavea e con 6 in quella media per una capienza complessiva di duemila posti.

Un giardino divide la scena del teatro maggiore da un secondo teatro:  l'Odeion (gr. oidêion, da oidé, "canto"),  di dimensioni minori, coperto e con una cavea più piccola. Era destinato alle audizioni di poesia retorica e di musica.

 All'interno sono presenti alcune sale con pavimenti a mosaico e in marmo e resti di rivestimenti parietali dipinti.Gli altri ruderi finora emersi sono: a est del Teatro grande, il Tempio o Sacrarium; a ovest, il Ninfeo con tracce di un impianto termale.

 

Attualmente è possibile visitare un tratto di circa 2 km, dalla Discesa Coroglio, attraverso la Grotta di Seiano, fino all'area dei teatri.

 

 

      Come arrivare:    

  • Per chi viaggia in aereo: l'ingresso al parco archeologico dista 16,7 km dall'aeroporto di Napoli-Capodichino. L'aeroporto è collegato da un servizio di navetta con il centro della città  (Piazza Garibaldi e Piazza Municipio).
  • Per chi viaggia in auto, da Napoli: a) uscita tangenziale Vomero - Via Cilea - Via Manzoni - Discesa Coroglio; b) uscita tangenziale Fuorigrotta - Via Diocleziano - Piazza Bagnoli - Discesa Coroglio; c) uscita tangenziale Agnano - Via Agnano - Via Beccatelli - Via Nuova Agnano - Piazza Bagnoli - Via Coroglio - Discesa Coroglio.
  • Per chi viaggia in treno: scendere alla stazione di Napoli-Mergellina o Napoli-Campi Flegrei.
  • Linee urbane di trasporto pubblico: C 21, C 27, C 31, 14 br, 44, 11, F 9.

 

      Guarda la mappa:       

mappa coroglio